9 giorni in Marocco, itinerario di viaggio da Tangeri

Itinerario di 9 giorni in Marocco da Tangeri a Marrakech.

Rotta e itinerario di 9 giorni in Marocco, prenota il tuo viaggio da Tangeri a Marrakech con tour in Marocco.

Nota: Questo tour può essere personalizzato da diverse città del Marocco come Marrakech, Fes e Casablanca.

Da €510

disponibile in:

Informazioni sul tour:

Cosa è incluso nel nostro itinerario di 9 giorni in Marocco:

Incluso:

Escluso:

I punti salienti del nostro tour di 9 giorni in Marocco:

Panoramica dei nostri 9 giorni in Marocco

In questo itinerario di 9 giorni in Marocco, scoprirete le principali attrazioni e i siti visitati in Marocco. Il tour parte da Tangeri. Lì non visiterete solo la grotta di Ercole, ma anche la legazione americana e la vecchia medina. La seconda città che esploreremo è Chefchaouen, la perla blu del Marocco. Dopo di che, vi porteremo alla città culturale di Fes, visiterete le concerie, le “scuole” di Madrassas, e la più antica università esistente e funzionante, Al Quaraouiyine. Senza dimenticare di visitare uno dei 12 palazzi del Re e il giardino di Jnan Sbil.

Il quinto giorno, attraverseremo le montagne dell’Atlante fino a Merzouga, il deserto del Sahara. Questo è il momento clou del nostro viaggio in Marocco, dove cavalcherete un cammello e vi accamperete in tende berbere. È anche il luogo in cui visiterete la famiglia nomade che vive in una tenda fatta a mano. È anche il luogo in cui visiterete la Gnaoua, la piccola oasi di Hassi Labied e il lago di Srij.

Il settimo giorno andremo nei grandi canyon delle gole del Todgha e del Dades. Poi, visiteremo il cinema della città, Ouarzazate, visiteremo uno degli studi di Atlas. Poi, visiteremo una delle Kasbah del Marocco, Ait Benhaddou, una fortezza berbera fortificata. Poi attraverseremo i monti dell’Atlante per tornare alla città rossa, Marrakech. Lì, molti bei siti attraggono 3 milioni di visitatori ogni anno. Pertanto, Marrakech è la città dei turisti. Visiteremo la piazza Jemaa El Fna, la moschea Koutoubia e alcune altre attrazioni.

Itinerario di 9 giorni in Marocco da Tangeri a Marrakech

1° giorno: arrivo a Tangeri.

Inizieremo il nostro itinerario di 9 giorni in Marocco venendo a prendervi all’aeroporto di Ibn Battuta o in uno dei porti. Poi vi porteremo al vostro alloggio per rilassarvi. A seconda dell’orario di arrivo, possiamo portarvi a fare una passeggiata nella vecchia medina.

2° giorno: da Tangeri a Chefchaouen.

Questo giorno, visiteremo le attrazioni di Tangeri e poi andremo a passare la notte a Chefchaouen. In primo luogo, visiteremo la Legazione d’America, il primo edificio del governo degli Stati Uniti al di fuori degli Stati Uniti, e faremo un tour della vecchia medina. Poi, visiteremo la misteriosa Grotta di Ercole a Capo Spartel. Dopo di che, andremo a Chefchaouen, la perla blu, città del Marocco. Lì, saliremo alla chiesa degli spagnoli per vedere il tramonto e vedremo Chefchaouen dall’alto. Più tardi vi porteremo al vostro alloggio.

3° giorno: da Chefchaouen a Fes.

Il terzo giorno del nostro itinerario di 9 giorni in Marocco, visiteremo Chefchaouen e passeremo la notte a Fes. Pertanto, cammineremo intorno a Chefchaouen per ammirare le sue belle pareti blu. Andremo al Museo della Kasbah, il primo edificio di Chefchaouen, dove si possono trovare informazioni storiche sulla città. Dopo di che, visiteremo le cascate di Ras El Ma prima di dirigerci verso piazza Wetat Lhmam, dove ci rilasseremo con un bicchiere di tè e il divertimento della gente del posto. Nel pomeriggio, andremo a Fes, lasciandovi a trascorrere la notte in un tradizionale “hotel” nel Riad.

4° giorno: visita alla città di Fes.

Questo giorno, visiteremo la prima capitale del Marocco, una delle città imperiali, la culturale Fes. Ci sono molte cose da fare e da vedere qui. Per cominciare, visiteremo Bab Boujloud, la porta principale dell’11 a Fes El Bali, la parte vecchia. Poi, andremo nelle stradine strette per visitare le madrase di Bou Inania e Attarine. Visiteremo anche la più antica università del mondo, Al-Karaouiyne, prima di visitare la conceria di Chouara, una delle 3 storiche concerie di Fes. Poi visiteremo il palazzo del Re con le 7 porte d’oro. Poi andremo a Borj Nord per una vista panoramica di tutta la città. Dopo andremo a fare una passeggiata al Giardino Sbil. Potrete godervi la “Sauna calda tradizionale” ad Hamam o un massaggio nel tardo pomeriggio.

5° giorno: da Fes a Merzouga, il deserto del Sahara.

Lasceremo Fes nel deserto del Sahara di Merzouga. Visiteremo molti posti lungo il percorso. Per cominciare, visiteremo la piccola Svizzera del Marocco, Ifrane. Qui faremo una breve sosta alla statua leonina dell’atlante, scolpita da un prigioniero tedesco per rappresentare il leone estinto nella vicina foresta dell’atlante. Poi, andremo nella foresta di cedri di Azrou, faremo un’altra sosta per visitare le scimmie macacche barbare, i vermi o le scimmie.

Dopo di che, guideremo attraverso la città delle mele, Midelt, a seconda del tempo, potremmo fermarci per il pranzo. Dopo di che, andremo al passo di Talghomt per raggiungere la diga di Errachidia, la fonte d’acqua della regione del deserto del Sahara. Poi ci fermeremo di nuovo per una vista panoramica sulla valle dello Ziz, dove ci sono molte palme da dattero. In realtà, è una delle maggiori fonti di datteri in Marocco, e ogni ottobre si tiene a Erfoud un festival internazionale. Passeremo da Arfoud e se siete interessati a provare il frutto del dattero Magdol, possiamo fare una breve sosta. Senza contare che Erfoud è famoso per i suoi fossili di minerali. Potremmo quindi fare una sosta in uno dei musei. Alla fine, arriveremo a Merzouga, vi porteremo a rilassarvi in uno dei suoi hotel. 

6° giorno: viaggio di scoperta a Merzouga.

Il nostro itinerario di 9 giorni in Marocco comprende il momento clou dei nostri viaggi in Marocco, il viaggio di scoperta nel deserto di Merzouga. Pertanto, in questo giorno, il nostro autista vi porterà alla scoperta di un vecchio museo di automobili di un Qatar, chiamato il Museo Nazionale delle auto 4X4 del Marocco.

Poi, andremo a Khamlia, una piccola città a circa 6 km da Merzouga, è dove vive il villaggio Gnaoua. Lì, potrete godere del suo incredibile tipo di musica suonata con la batteria e le nacchere. Dopo di che, vi porteremo a visitare una delle vecchie miniere di Mifis, dove i francesi durante la loro colonizzazione ottennero sale e kohl. Poi, vi porteremo a visitare una delle famiglie nomadi berbere che vivono nelle tende, le conosceremo prima che possiate provare la stessa cosa più tardi, in serata. In seguito, andremo a visitare il lago dello Srij, dove i cammelli vanno a frotte e dove gli uccelli fenicotteri immigrati. 

A seconda del tempo, potremmo guidare fino a Rissani, la città commerciale di Tafilalet, dove la regione va a fare shopping il martedì, il giovedì e la domenica. Qui vogliamo farvi provare la Madfouna, un pane pita berbero-arabo. Inoltre, vi porteremo a visitare il parcheggio degli asini, dove vengono venduti e comprati o scambiati. 

Nel pomeriggio visiteremo la piccola oasi di Hassi Labied, vedrete come innaffiano la loro agricoltura attraverso i tunnel che partono dai pozzi. Alla fine vi porteremo a fare l’esperienza del giro in cammello, il nostro team di esperti di cammelli vi aspetterà vicino alle dune. Poi, vi porteranno attraverso la sabbia dell’Erg Chebbi, a seconda del tempo, potrete fermarvi a guardare il tramonto o quando raggiungerete il campo. La notte sarà lì. 

7° giorno: da Merzouga alle Gole del Dades

Dopo una splendida notte nei negozi, il nostro autista vi aspetterà dopo aver portato i cammelli in città. Poi si prosegue il tour verso Boumaln Dades passando per i grandi canyon delle Gole del Todgha. Prima vi porteremo a passare vicino ad un vecchio impianto di irrigazione, dove ci sono dei pozzi che irrigano la piccola oasi di Fazna. Dopo di che, visiteremo questi canyon, che si trovano a circa 15 km da Tinghir. Lì, faremo una camminata di un’ora, ammirerete l’altezza di 300 metri e il fiume che vi passa accanto.

Dopo di che, guideremo fino alle Gole del Dades, faremo due fermate. Per prima cosa, ci fermeremo sulle dita delle scimmie, le montagne dal vento, e la pioggia a forma di dita dei piedi o di dita di scimmia. In secondo luogo, guideremo fino alle curve Tissdrine, curve pericolose dove la Cadillac ha fatto un annuncio per la loro auto. Passeremo la notte in un hotel o in un Riad nei canyon. 

8° giorno: Gole del Dades a Marrakech.

Continueremo il nostro itinerario di 9 giorni in Marocco fino alla città di Marrakech. Prima di questo, ci sono molti siti interessanti che visiteremo lungo la strada. Per iniziare, guideremo da Dades attraverso la valle delle rose, possiamo fermarci se siete interessati ad ottenere alcuni prodotti di rose. Poi, andremo nella città del cinema di Ouarzazate. Lì ci fermeremo allo studio Oscar Atlas per scoprire i film che hanno girato nella Kasbah di Ait Benhaddou e nella Kasbah di Taourirt. Dopo di che, visiteremo la Kasbah di Ait Benhaddou, un villaggio fortificato berbero in cima alle montagne dell’Alto Atlante. È dove le carovane commerciali di Touareg commerciavano prima di partire per l’Europa. È anche il luogo in cui sono stati realizzati molti film famosi. Per esempio, hanno fatto una parte del film anglo-americano “Il Gladiatore e Lawrence d’Arabia”. 

Nel tardo pomeriggio, attraverseremo le montagne dell’Atlante, fermandoci in cima a 2260 metri. Poi ci fermeremo alla cooperativa dell’olio di argan se siete interessati ad acquistare un po’ di olio di argan. Infine, arriveremo a Marrakech e vi porteremo al vostro alloggio. 

9° giorno: visita alla città di Marrakech.

L’ultima città che esploreremo con il nostro itinerario di 9 giorni in Marocco sarà la città rossa di Marrakech. Pertanto, al mattino, vi porteremo ad esplorare i principali siti che hanno fatto di Marrakech la prima destinazione ammirata dai turisti. Per cominciare, vi porteremo a visitare la Moschea della Koutoubia, la più grande di Marrakech. Poi, andremo a visitare il giardino di Majorelle, gli artisti francesi. Allora, visiteremo il Palazzo di Bahia e il giardino della Menara. Poi andremo alla piazza Jemaa El Fna, la piazza dove si svolgono molte attività, come gli incantatori di serpenti e gli “spettacoli di strada” Halka. Ci sono altri luoghi da visitare, a seconda del tempo, potremmo visitare il palazzo del re… 

Alla fine, vi porteremo al vostro alloggio o all’aeroporto, se necessario. E questa è la fine del nostro tour di 9 giorni in Marocco. 

Raccomandazione per il nostro viaggio di 9 giorni in Marocco:

Un giro in cammello in Marocco!

Un'esperienza altamente raccomandata! Tour ben organizzato...siamo partiti da Tangeri e abbiamo visto paesaggi incantevoli fino al deserto...a Merzouga abbiamo cavalcato un cammello e camminato per un'ora nel deserto...paesaggio perfetto per foto fantastiche...uno stimolo per i cinque sensi...notte in una tenda ben organizzata...consigliato questa stagione di portare il sacco a pelo...tutto lo staff è disponibile e cordiale...ps la doccia è calda anche nel deserto! Romina e Parigi
David T
Gennaio 2019

Consigli di viaggio per il Marocco!

Un'esperienza di una vita, un viaggio che ha aperto paesaggi, momenti e persone, sensazioni indimenticabili, un viaggio nel passato e nel presente delle tradizioni degli "uomini liberi del deserto" attraverso le sue architetture, le sue medine, i palmeti e le kasbah, un viaggio impregnato di aromi, preghiere, texture e colori, che solo attraverso le loro tradizioni è in grado di persistere irradiando una fonte inesauribile di saggezza e conoscenza chiave per ripensare la nostra cultura occidentale.

Questa magnifica sequenza di esperienze è stata possibile grazie all'importante lavoro del nostro caro amico Moha, aprendo la sua cultura, l'angolo calcolando i tempi, dando le chiavi della direzione per avere la migliore esperienza durante i nostri 9 giorni di viaggio, con hotel e Riads molto ben posizionati, con servizi di ottimo livello tanto nell'attenzione quanto nel comfort per il resto e il piacere dei pasti in ogni luogo. Speriamo che questo viaggio sia l'inizio di una nuova riunione con un Marocco inesauribile.

Alan L
Gennaio 2018

Il miglior viaggio di sempre con il miglior autista di sempre

Eravamo 6 amici e volevamo pianificare un viaggio in diversi luoghi del Marocco. Così l'ufficio organizza il viaggio in macchina che volevamo da Tangeri continua verso i monti dell'Atlante, il deserto, Ifran, Fes, Dades e Marrakech per 9 giorni e tutto questo da lunedì a mercoledì. Il nostro autista Youssef è stato il momento migliore del nostro viaggio perché ci siamo sentiti sempre così sicuri in macchina che è stato molto attento e gentile nella sua guida (il furgone era molto comodo e pulito).

Youssef era così bello e gentile e anche paziente e flessibile. Conosceva tutte le aree come la sua tasca, così ci ha portato nei posti migliori per scattare foto da mangiare e visitare e sapeva anche molte informazioni su tutto. Non dimenticherò mai questo incredibile viaggio e Youssef per le cose che ci ha offerto oltre al viaggio la positività per tutto. Ringrazio davvero Touring In Marocco per questa esperienza. Totalmente consigliato a tutti.

Amanda N
diciembre 2020

Viste incredibili

Con il nostro itinerario di 9 giorni in Marocco potrete godere di molti panorami mozzafiato. Per esempio, visiterete la città blu di Chefchaouen, sarete sorpresi dalle sue mura blu. Potrete anche esplorare il deserto del Sahara, dove ci sono le migliori viste sulle dune di sabbia. 

Prelievo e consegna in hotel

Il nostro itinerario di 9 giorni in Marocco include un servizio di pick up e drop-off in hotel o all’aeroporto.

Autista/guida professionale

Sarete accompagnati da uno dei nostri autisti professionisti che parla spagnolo o inglese. Tuttavia, avrete una guida locale sia a Fes che a Marrakech.

Fotografare i luoghi

Il miglior luogo di fotografia che visiterete con il nostro viaggio è Chefchouen, il deserto del Sahara di Merzouga, i canyon del Todgha e dell’Ait Benhaddou. 

Richiesta di prenotazione:

Avete domande sul nostro itinerario di 9 giorni in Marocco?

non esitate a contattarci se avete domande o personalizzazioni su questo viaggio. Saremo lieti di rispondere a tutte le vostre domande e a tutte le personalizzazioni che offrite.

Pagamenti accettati :

Accettiamo volentieri pagamenti online, in contanti o con assegno.

Panoramica della destinazione visitata durante il nostro itinerario di 9 giorni.

La grotta di Ercole, un sito a Tangeri da visitare con il nostro tour del deserto di 9 giorni in Marocco

Tangeri:

Tangeri sarà la prima città che visiteremo con il nostro tour di 9 giorni in Marocco. Fu costruito nel 1320 da Sophax “Sufax”, un eroe o semidio berbero, nel nord del Marocco, tra il Mar Mediterraneo e l’Oceano Atlantico. Tangeri non è lontana dalla Spagna, è a quasi 14 km dal porto di Gibilterra, che ha influenzato gran parte della cultura europea. 

Tangeri era la patria di Ercole, che costruì la sua grotta sulla punta del mare a circa 14 km più a sud-ovest. Ora, è aperto al pubblico dal 1920. Pertanto, è una delle principali attrazioni che i turisti vanno a visitare quando sono qui a Tangeri. Le grotte che si aprono verso il mare hanno la forma della mappa dell’Africa. 

Uno degli edifici governativi degli Stati Uniti è qui a Tangeri, è il primo edificio americano al di fuori del paese dal 1821. È un museo e una biblioteca per gli studi arabi ora a Tangeri. È anche elencato come uno dei siti storici del Registro Nazionale degli Stati Uniti nel 1981. 

Chefchaouen:

Chefchaouen, Chaouen, o Iskaouen in Amazigh “Berbero”. La città blu del Marocco fu costruita come Kasbah durante l’invasione dei portoghesi nel 1471 da Sherif Moulay Ali Ben Rachid. La città è costruita tra due montagne del Rif a forma di corna di capra. Quindi, a quel tempo, i berberi cominciarono a chiamarlo Iskaouen, e più tardi gli spagnoli lo cambiarono in Chaouen e Chefchaouen. 

Ci sono molte storie su come le mura della città si coloravano di blu nel 1492. In primo luogo, ci sono molte persone che dicono che il Ghomara, gli ebrei e gli spagnoli gli hanno dato quel colore per proteggerlo dalle zanzare. Altri dicono che è stata colorata solo dagli ebrei, perché il colore blu significa libertà per loro. L’altra storia che abbiamo sentito dalla gente del posto quando abbiamo viaggiato è che era colorata di blu come il colore del cielo. 

Cose da fare e da vedere a Chefchaouen:

Prima di tutto, probabilmente il museo della Kasbah è la prima cosa da visitare, è dove si trovano molte informazioni sulla città dopo l’invasione. E ‘anche dove troverete molte foto di Chaouen. Senza contare che questa Kasbah ha circa 11 torri.

In secondo luogo, la piazza Wetat Lhmam non si trova dall’altra parte della Kasbah, è dove si possono trovare molti ristoranti se si vuole rilassarsi con un bicchiere di tè. Inoltre, alcuni abitanti del posto fanno un po’ di musica per intrattenere i turisti. 

In terzo luogo, vale la pena di visitare le cascate di Ras El Ma, ci si può andare per provare i vestiti della gente del posto, che vestono i turisti per le foto. Da lì si può salire alla Chiesa degli spagnoli per avere una visione d’insieme della città. 

Chefchaouen, la perla blu
panoramica della più bella città del Marocco chefchaouen, un sito da esplorare con il nostro tour del deserto di 9 giorni in Marocco
conceria chouara a Fes, un sito da esplorare con il nostro tour di 9 giorni in Marocco
il cancello blu di Fes

La città della cultura, Fes:

Il Marocco è famoso per molti tipi di città, alcune delle quali sono economiche, storiche e culturali. Fes è elencata come la prima città culturale del Marocco. Ci sono tre parti, la città moderna, il quartiere ebraico e Fes El Bali, quest’ultimo è il più visitato perché è il più antico, ed è dove si trova la maggior parte delle attrazioni visitate. Fu fondata nel 789 dalla dinastia Idriside.

Cose da fare e da vedere a Fes:

Il Palazzo del Re:

si può anche sentire il termine Dar El Makhzen. Il re ha 12 palazzi in Marocco, due dei quali sono qui a Fes. In realtà quello di Fes è il più visitato perché ha un’architettura con 7 porte d’oro che attirano molti visitatori. Per non parlare del fatto che è stato costruito nel 1960.

La Madrasa Bou Inania e la Madrasa Attarine:

una madrasa in arabo è una scuola, e questi due sono due dei migliori esempi di architettura moresca. Attarine è conosciuto come Attar, che significa venditore di spezie, e prende il nome dalla piazza Attarine. Bou Inania deriva dal nome del sovrano marinide del Marocco Faris ibn Ali Abu Abu Inan al-Mutawakkil.

Università Al Qarawiyyin:

Questa università fu costruita come moschea da Fatima Al Fihri nell’859 prima di diventare un’università nel 1963. Per questo motivo, molti considerano questa università la più antica esistente al mondo anche prima dell’Alma Mater Studiorum di Bologna.

Conceria Chouara:

Ci sono tre concerie a Fes dove si abbronzano. Tuttavia, la migliore e più visitata è Chouara. Fu costruito nell’XI secolo. Pertanto, Fes è famosa per le cose in pelle pura come vestiti, scarpe… una foto è allegata. 

Ifrane:

Ifran con l’architettura europea dello stile alpino. Questa città è la prima città più pulita del Marocco e le 12 più pulite del mondo.  E’ stata fondata nel XVI secolo. Tuttavia, la città moderna è stata costruita nel 1928 dai francesi durante la loro colonizzazione del Marocco. Si potrebbe pensare al nome della città, che deriva dalla parola berbera Ifri che significa grotta e dal plurale Ifrane. La città si trova sulle montagne dell’Atlante ad un livello di 1665 m. Per questo motivo, molti locali vengono qui durante l’inverno per fare snowboard. Inoltre, la squadra di calcio marocchina, gli Atlas Lions, vengono qui per allenarsi perché li aiuta molto. 

Qui a Ifrane, molti studenti provenienti da tutto il mondo vengono a studiare all’Università Al Akhawayn, che è una delle migliori e più costose università del Marocco. Per non parlare del fatto che uno dei palazzi del re è qui davanti all’università.

Durante il nostro tour di 9 giorni in Marocco, faremo una rapida sosta alla statua del Leone dell’Atlante. C’era un prigioniero tedesco durante la colonizzazione francese, che scolpì questa statua per conquistare la sua libertà. Inoltre, questo leone dell’Atlante è uno dei tipi unici che non esiste più nella foresta. 

la statua del leone dell'atlante a Ifrane, faremo una breve sosta per visitarla durante il nostro viaggio di 9 giorni in Marocco
Scimmie del macaco barbaro di Azrou, animali meravigliosi che vedrete con il nostro viaggio di 9 giorni e tour in Marocco

La foresta di cedri ad Azrou:

La foresta di cedri di Azrou è sicuramente uno dei luoghi che vale la pena visitare con il nostro tour di 9 giorni in Marocco. Qui scoprirete molti animali che vivono nella foresta dell’Atlante. Tra questi animali c’è la scimmia, che è una delle uniche scimmie che vivono per lo più solo in Marocco e in Algeria. Senza contare che questa scimmia ha nomi diversi, come scimmia barbaro e macaco barbaro. Di solito si incrociano sulla strada in attesa che i passeggeri gli diano cibo o acqua. Inoltre, questi animali sono abituati alle persone, non attaccano o rubano cose a persone come quelle dell’Asia.

Sono fotogenici, si avvicinerebbero alle persone se sentissero che non stanno cercando di far loro del male. La maggior parte di questi creatori sta in famiglia, i genitori sono gli stessi, entrambi si prendono cura dei loro bambini. Inoltre, se altre scimmie di diverse famiglie cercano di unirsi a loro, saranno attaccate da altri.

La diga di Errachidia e la valle dello Ziz:

Errachidia, Ksar souk, o Imtghern. In realtà, il nome della città Errachidia deriva dal fratello del re Hassan. Questa città è stata un percorso per il Rally di Dakar nel 2006 e anche nel 2007. È anche dove ci sono molte basi militari dalla colonizzazione francese del 1912, perché il confine tra Marocco e Algeria non è lontano. Per non parlare del fatto che è chiusa a causa dei problemi politici sul Sahara occidentale.

Qui ci sono anche le proprietà del Qatar. Vengono a trascorrere le loro vacanze e viaggi in campeggio qui. Vengono anche a caccia di uccelli come l’otarda Houbara.

La preda si trova in cima alle montagne dell’Atlante, il che la rende piena d’acqua tutto l’anno. Si chiama la diga di Hassan Addakhil in riferimento al fondatore della dinastia Alaouit, Hassan Addakil. Infatti, questa diga è la fonte d’acqua nella regione di Errachidia, è dove il deserto del Sahara prende l’acqua dal rubinetto.

La Valle dello Ziz è una delle valli più grandi, che si estende per 282 km dal Marocco all’Algeria. Tuttavia, il fiume da cui provengono le date è lungo solo circa 50 km. 

una delle valli che vedrete con il nostro tour di 9 giorni in Marocco
arfoud fossili minerali, una città che passeremo durante il nostro viaggio di 9 giorni in Marocco itinerario da tangeri

Erfoud:

Erfoud è la città dei fossili di minerali e la festa dei datteri. Ci sono due storie sul nome di Erfoud, alcuni dicono che prende il nome dalla pianta di Onfoud, che esiste nel fiume. Altri dicono che ha avuto il suo nome quando due berberi hanno cercato di attraversare il fiume e l’acqua era fino alle ginocchia, e il ginocchio in berbero significa Afoud. E se si vuole dire che il livello dell’acqua è al ginocchio in berbero sarebbe Ar Afoud. Poi si fa Erfoud. Arfoud o Erfoud fu costruito durante la colonizzazione dei francesi nel 1912.

Le montagne vicino a Erfoud sono ricche di fossili minerali, si possono trovare trilobiti, ammoniti e molti altri tipi.

La valle dello Ziz non è lontana da Erfoud ed è una delle maggiori fonti di datteri. Pertanto, fanno un festival internazionale di date ogni ottobre per celebrare le date. 

Il deserto di Merzouga:

Il posto migliore per fare un giro in cammello e passare la notte in tende berbere. Merzouga prende il nome da una famiglia araba il cui cognome è Merzoug. Altri dicono che Merzouga prende il nome dalla parola araba Marzoq, che significa “ricco” in riferimento alle dune di sabbia dell’Erg Chebbi, che ogni anno attirano molti visitatori. Ci sono molti villaggi separati a Merzouga. Per esempio, c’è il centro di Merzouga, Hassi Labied, Takojt, e Khamlia dove gli Gnaoua dalla pelle scura. Si trova nel sud-est del Marocco, a circa 50 km dal confine con l’Algeria.

Merzouga è famosa per molte cose ammirate da vedere e da fare. Pertanto, durante il nostro tour di 9 giorni in Marocco, potrete sperimentare il meglio di tutto. 

Trekking in cammello: 

Probabilmente la cosa migliore da fare a Merzouga è il giro in cammello, ci sono molte persone che vengono solo per un giorno o il fine settimana per viverlo. Ci sono molti modi per farlo, si può prenotare solo al tramonto o all’alba. Ci sono anche altre persone a cui piace fare il viaggio per avere un’esperienza completa. Cioè, passare una notte nelle tende berbere. Se siete interessati solo a cavalcare cammelli e campeggiare a Merzouga, date un’occhiata ai nostri pacchetti per cavalcare cammelli a Merzouga. 

Campeggio in tende berbere:

L’altra cosa migliore da fare a Merzouga è passare la notte in campeggio in tende berbere. Questa esperienza vi permetterà di sentire il modo in cui i nomadi berberi vivono la loro vita. Lì, i berberi locali suonano i tamburi per i visitatori, li guidano di notte verso le migliori dune di sabbia per osservare le stelle e la Via Lattea. 

Esplora il Lago Srij:

Lo Srij è un grande lago a Merzouga, dove i cammelli vanno a frotte durante il giorno. È anche il luogo dove potrete godere di un’affascinante vista sui fenicotteri. Una b=visita a questa attrazione è inclusa nel nostro itinerario di viaggio.

Bicicletta a quattro ruote:

Questa attività non è inclusa nel nostro tour. Tuttavia, è una delle cose migliori che si possono fare a Merzouga. In generale, il quad è migliore quando piove, soprattutto durante la stagione invernale, è facile pedalare tra le dune.

l'erg chebbi dune di sabbia con i turisti, la migliore attrazione del nostro tour in 9 giorni Marocco
Cammello leader nel deserto del Sahara, sarete guidati da uno di loro con il nostro tour di 9 giorni in Marocco
Gole del Todgha, un sito da esplorare con il nostro tour di 9 giorni in Marocco da Tangeri

Todgha, Dades e Skoura:

I toni ocra e rossi in cui si fonde la Valle del Dades ne fanno il luogo ideale per scoprire il Marocco da un’altra angolazione, quella di un deserto dove le leggi naturali riacquistano i loro diritti con dignità.

La Valle delle Gole del Dades è senza dubbio una delle più belle e impressionanti del Marocco meridionale. Situato tra le città di Boumalne Dades e M’semrir, nella regione di Souss-Massa, prende il nome dal Dades, affluente del fiume Drâa che si snoda in un paesaggio arido e desertico per irrigare le numerose oasi che si estendono lungo le sue rive, ma anche i fichi, i datteri e i mandorli. Si dice che la valle produca anche i migliori datteri del Marocco.

Skoura:

Come non menzionare il palmeto di Skoura? La leggenda dice che fu fondata nel XII secolo sotto la dinastia almohade e che prende il nome dalla tribù berbera che viveva in quel periodo, gli Haskourene.

Quella che funge da prima tappa sulla strada delle 1.000 kasbah, tra Ouarzazate e la regione di Tafilalet, ha tutte le caratteristiche di un vero e proprio labirinto, che si perde in un’area di circa 50 km². Sia a piedi che in auto, vale la pena percorrere a piedi questo labirinto di palme, ulivi e mandorli. Questi alberi da frutto si trovano accanto alle case, alcune delle quali risalgono al XVIII secolo, a testimonianza della storia che si è sviluppata in questi luoghi.

Le sue scogliere color ocra e le sue terre bruciate color rosso opaco, contro le quali colpisce il caldo travolgente dell’estate, spiegano perché la Valle del Dades è una meta turistica privilegiata. Queste gole, lunghe circa 170 km, sono famose anche per le loro famose “dita di scimmia”, imponenti scogliere le cui forme, che sono in effetti frutto della natura, sembrano essere state accuratamente scavate nella roccia.

Ouarzazate, Hollywood dell'Africa:

A Ouarzazate, è soprattutto il colore che mi attrae. Il colore della terra cruda, di queste case di adobe, il colore del Marocco. Un tono morbido e caldo come quello di questa città. Sfumature di arancio ocra e rosa ocra tipiche dei terreni aridi e dei deserti. Poi sarete sorpresi dall’atmosfera rilassante della città. Regna la calma olimpica. Cullati da quest’aura di benevolenza, potrete passeggiare nel labirinto della città vecchia per incontrare la gente del posto.

Ci sono molte cose da vedere a Ouarzazate. Il migliore di tutti è quello di ottenere un biglietto per gli studi Atlas, lo studio Oscar è il più visitato. Qui si possono trovare quasi tutte le informazioni sul cinema nella Kasbah del Touarirt e Ait Benhaddou. Troverete anche materiale per la realizzazione di film. Per esempio, si possono trovare bambole, auto di legno… In realtà, se siete stati a Hollywood a Los Angeles, non vi consigliamo di andarci perché non ne vale la pena. 

In secondo luogo, Ouarzazate è famosa per la Taourirt Kasbah, realizzata dalla famiglia di Thami Glaoui. Questa Kasbah è un labirinto misterioso con 300 camere. Per esplorarla è necessario un biglietto. Pertanto, è meglio visitare invece la Kasbah di Ait Benhaddou. 

statua del cinema che si fa a ouarzazate con i nostri 9 giorni in Marocco
Fortezza di Ait benhaddou kasbah
il giardino di Majorelle con il nostro itinerario di 9 giorni in Marocco

Ait Benhaddou Kasbah:

Posizione:

La Kasbah si trova a 30 km a nord-ovest della città di Ouarzazate, nel comune rurale di Aït Zineb, nella cerchia di Amrezgane. Si trova sul fianco meridionale di una collina chiamata Taourirt-n-Ighrem, sulla riva orientale dell’Assif Marghen, nella valle dell’Ounila, che era un punto di transito per le carovane commerciali, che collegava le regioni sahariane e la costa mediterranea.

La storia:

La posizione geografica della kasbah su un’importante rotta commerciale ne ha fatto l’oggetto di bramosia di diverse dinastie che si sono succedute in Marocco. La cronaca orale suggerisce che la prima costruzione della kasbah è Ighrem n-Iqddarn, dove una principessa berbera ebrea ha presieduto e governato fino al Sous (notate la somiglianza con la Kahina?).

Un documento lasciato dal notaio del villaggio ci informa che la prima kasbah fu probabilmente fondata dagli Ait Aissa o Hmad nel XII secolo, un tributo che si sarebbe unito al generale “Ben Haddou” nominato dal sultano almoravide Youssef Ibn Tachefine, per stabilire la pace in questa regione, nota per le sue attività carovaniere e i conflitti tribali. La tradizione orale suggerisce anche che la regione fu occupata dai portoghesi, ma i resti più antichi della kasbah non risalgono, secondo gli studi, al di là del XVII secolo.

Ait Benhaddou nel XIX secolo:

Nel corso del XIX secolo, la kasbah ha avuto un ruolo ineludibile nel rappresentare il potere di Makhen nella regione ed è stata la residenza di una successione di alti dignitari. Il sultano El Hassan I ha attraversato la regione per raggiungere Telouat e poi Marrakech durante la sua ultima Harka 1893-1894. Ha nominato Pasha El Glaoui governatore del sud. Ait Ouaouzguit ha combattuto contro quest’ultimo con l’eccezione di Ait Ben Haddou che aveva alleanze con Glaoua.

Sotto il protettorato francese, la kasbah fu facilmente occupata grazie al sostegno di Thami Glaoui, il nuovo Pascià di Marrakech, e Ait Ben Haddou fu costretto a limitarsi alla kasbah per tutto il periodo coloniale, da qui il suo soprannome “le Mont Saint Michel des Chleuhs”. Solo con l’indipendenza gli abitanti costruirono il nuovo villaggio sulla riva occidentale dell’Assif Marghen.

Marrakech, la città rossa:

La storia:

Gli Almoravidi fondarono Marrakech nel 1062. La città divenne un centro religioso con moschee e scuole coraniche e un centro commerciale per il Maghreb e l’Africa subsahariana. Sono stati creati muri, palazzi e soprattutto il sistema di irrigazione che scende dalle montagne.

Culturalmente e architettonicamente, l’influenza andalusa di Cordoba e Siviglia si mescola ai disegni dei popoli del deserto, dei nomadi e dei popoli del Sahara meridionale.

Marrakech, capitale degli Almoravidi, regna dalle rive del fiume Senegal nella Spagna centrale e dalla costa atlantica fino ad Algeri.

Marrakech e Almohades:

Gli Almohadi hanno preso la città nel 1147. Alla fine di un assedio gli Almoravidi vengono massacrati, i sopravvissuti fuggono alle Baleari. I monumenti sono distrutti.

Scendendo dalle montagne dell’Alto Atlante, gli Almohadi praticano l’Islam ortodosso. Costruiscono l’emblematica moschea della città: la Koutoubia (1199). È un gemello dell’immaginazione dello stesso architetto della Giralda di Siviglia. Il sistema di irrigazione è perfezionato.



Poi la morte di un sultano si apre a una successione incerta e a un bazar sicuro. Marrakech declina e Fes diventa la capitale del regno.

L’età dell’oro di Marrakech:

All’inizio del XVI secolo, sotto la dinastia dei Saadiani, Marrakech conobbe una nuova età dell’oro.

Viene costruita la capitale dei palazzi sontuosi: Il Palazzo El Badi (1578) è una replica del Palazzo dell’Alhambra di Granada. I monumenti sono stati rinnovati, come la Medersa Ben Youssef.

Sotto la dinastia saadiana, Marrakech recupera la sua posizione di crocevia tra le rotte carovaniere del Maghreb, del Mediterraneo e dell’Africa subsahariana.

Nel XX secolo:

All’inizio del 1900, Marrakech ha vissuto un periodo turbolento tra insurrezioni tribali e intrighi europei.

Nel 1912 la Francia impone il suo protettorato al Marocco. Il periodo coloniale vedrà la costruzione del quartiere occidentale di Guéliz a nord-ovest della Medina di Marrakech.

Nel 1956, ai confini orientali del Marocco, scoppia la guerra d’indipendenza algerina. Il Marocco ottiene l’indipendenza. Gli ebrei marocchini sono preoccupati per il ritiro della Francia dal Marocco e decidono di unirsi a Israele, alla Francia o agli Stati Uniti.

Alla fine della Guerra dei Sei Giorni nel 1967, il movimento accelera, incoraggiato dalla monarchia e dal governo israeliano. Su 270.000 ebrei, oggi ne rimangono solo 3.000.

Come nell’Europa dell’Est dopo la seconda guerra mondiale, il volto del Marocco cambia profondamente. È la fine della convivenza che risale a più di 500 anni fa.

Majorelle negli anni Venti, Yves Saint Laurent quasi 60 anni dopo… Molti artisti francesi e stranieri si sono stabiliti a Marrakech nel XX secolo. Altri hanno seguito, acquistato e ristrutturato i riad e i giardini (vedi il Giardino Segreto) e hanno contribuito a rivitalizzare la vita culturale. 

Finalmente:

Marrakech è l’ultima città che esploreremo con il nostro itinerario di 9 giorni in Marocco

il giardino di Majorelle con il nostro itinerario di 9 giorni in Marocco

Viaggi relativi al nostro itinerario di 9 giorni in Marocco:

Il team di Touring in Marocco personalizza i migliori itinerari dei tour in Marocco. Di seguito sono riportati alcuni di essi, se non si adattano al vostro piano, potete contattarci per personalizzare il vostro viaggio.

Tour di 9 giorni in Marocco, immagine in primo piano

Itinerario di 9 giorni in Marocco, itinerario da Tangeri a Marrakech

Viaje por Marruecos con nuestro 9 dias desde Tanger a Marrakesh.

Leggi di più
photo de nuestri Itinerario Marocco 8 giorni, tour da Casablanca

Percorso e itinerario di 8 giorni in Marocco

Viaggio in Marocco per 8 giorni con partenza da Casablanca e arrivo a Casablanca

Leggi di più
Marrakech 2 giorni tour itinerario al deserto di Zagora

2 giorni da marrakech al deserto di zagora

Marrakech 2 giorni tour itinerario al deserto di Zagora

Leggi di più
tour di 4 giorni in Marocco da Fes a Marrakech e al deserto del Sahara.

4 giorni in Marocco, tour da Fes a Marrakech

Unisciti al nostro tour di 4 giorni in Marocco da Fes a Marrakech e al deserto del Sahara.

Leggi di più
Tour In Marocco 2 giorno da Fes a Merzouga deserto

Fes a Merzouga 2 giorni, Tour del deserto da Fes

2 giorni nel deserto del Sahara da Fes a Merzouga, tours da Fes

Leggi di più
La photo de nuestri Tour Marocco 7 giorni Da Casablanca​

Itinerario Marocco 7 giorni di viaggio da Casablanca

Prenotate il vostro viaggio di 7 giorni in Marocco da Casablanca attraverso il deserto di Merzouga

Leggi di più
6 giorni in Marocco

6 giorni di tour in Marocco da Fes a Marrakech

Prenota il tuo tour di 6 giorni in Marocco da Fes a Marrakech

Leggi di più
Tour da Marrakech a Fes 3 giorni via Merzouga deserto

3 giorni da Marrakech a Fes

Tour da Marrakech a Fes 3 giorni via Merzouga deserto

Leggi di più
da marrakech a merzouga, tour itinerario di 4 giorni nel deserto

4 giorni da marrakech a Merzouga

Tour itnerario Marrakech 4 giorni via Merzouga deserto

Leggi di più
immagine in primo piano del nostro Tour Marocco 10 giorni, itinerario di viaggio da Casablanca.

10 giorni in Marocco, tour e itinerario di viaggio da Casablanca

Un viaggio personalizzato di 10 giorni in Marocco, da Casablanca attraverso il deserto del Sahara

Leggi di più
Tour Marocco 3 giorni

3 giorni da Fes a Marrakech & deserto di Merzouga

Tour di 3 giorni da Fes a Marrakech e nel deserto

Leggi di più
foto in primo piano dei nostri 2 giorni da Tangeri a Chefchaouen

Viaggio da Tangeri a Chefchaouen in 2 giorni

2 días de gira por Marruecos desde Tánger a Chefchaouen

Leggi di più
Deserto del Sahara di merzouga da marrakech in 3 giorni di tour

3 giorni da Marrakech a Merzouga

Tour 3 giorni da Marrakech al deserto di Merzouga

Leggi di più
Tour di 12 giorni in Marocco, itinerario da Casablanca

Tour di 12 giorni in Marocco

Tour personalizzato di 12 giorni da Casablanca attraverso Merzouga e Marrakech

Leggi di più
Tour Marocco 3 giorni

Tour Marocco 3 giorni da Fes al deserto di Merzouga

Unisciti al nostro tour di 3 giorni del Marocco da Fes al deserto

Leggi di più
2giorni escursione da Fes a chefchaouen

Escursione da Fes a chafchaouen in 2 giorni

unisciti alla nostra escursione da Fes a chafchaouen in 2 giorni.

Leggi di più
marrakech e dintorni, itinerario di 5 giorni nel deserto

5 giorni da Marrakech a Merzouga

Marrakech e dintorni 5 giorni tour itinerario al desierto

Leggi di più
tour Marocco 5 giorni Da fes

Tour del deserto di 5 giorni da Fes a Marrakech

Prenota il nostro tour di 5 giorni in Marocco da Fes a Merzouga

Leggi di più
La photo di nuestri 5 giorni in Marocco, itinerario del viaggio di Tanger a Marrakech.

Tour di 5 giorni in Marocco da Tangeri

Itinerario di viaggio in Marocco, 5 giorni da Tangeri a Marrakech

Leggi di più
Marocco Itinerario di 5 giorni nel deserto

5 giorni da Marrakech a Fes

Tour Marocco 5 giorni da Marrakech a Fes attraverso il deserto

Leggi di più
photo di nuestri tour di due settimane in Marocco, itinerario di viaggio da Casablanca

2 "Due" settimane di tour in Marocco

2 settimane di tour in Marocco da Casablanca al deserto di Merzouga

Leggi di più
immagine in primo piano del nostro 7 giorni in Marocco, tour e itinerario di viaggio da Tangeri

7 giorni di viaggio in Marocco itinerario da Tangeri

Prenotate il vostro tour di 7 giorni in Marocco da Tangeri attraverso il deserto del Sahara, Merzouga.

Leggi di più
4 giorni di tour nel deserto, marrakech a fes

4 giorni tour da Marrakech a Fes

Da Marrakech a Fes passando dal deserto di Merzouga

Leggi di più
photo di nostri tour di una settimana in Marocco, itinerario da Marrakech a Fes.

7 giorni da Marrakech a Fez

Prenota il miglior tour di una settimana in Marocco

Leggi di più
nostri photo di Itinerario di 6 giorni in Marocco, tour da Marrakech a Fes.

Marrakech 6 giorni nel deserto e Fez

Viaggio in Marocco da Marrakech a Fez, itinerario di 6 giorni nel deserto di Merzouga

Leggi di più
Comments are closed.