...

Tetouan in Marocco, cose da fare e da vedere

Tetouan in Marocco

Tetouan, spesso scritto Tetuán, è una città marocchina situata nel Marocco centro-settentrionale. Ci sono 7 miglia (11 chilometri) tra essa e il Mar Mediterraneo, che è lungo il fiume Martil (Wadi Martil).

L’origine della parola deriva dal termine berbero “Titawin” che sta per occhi.
L’insediamento è costruito su un altopiano roccioso che lo separa dal versante meridionale del monte Dersa, che domina. L’antico villaggio romano di Tamuda si trovava proprio sopra l’attuale città di Roma. Tetouan fu occupata per la prima volta dalla dinastia degli Idrisidi nel IX secolo, e fu fortificata dalla dinastia dei Marinidi nel XIV secolo quando la città fu ribattezzata Tetouan.

Oltre ad essere un centro commerciale, Tétouan ha una fiorente economia incentrata sull’artigianato e l’industria leggera. Come centro culturale, ha una scuola di musica, diverse scuole di artigianato, musei nazionali di archeologia e arti tradizionali, così come una biblioteca archivistica e un archivio. È collegata alle città di Tangeri (Tanger), Al-Hocema e Ouazzane dalla rete stradale. I prodotti agricoli coltivati nella regione circostante includono cereali (soprattutto grano), agrumi (in particolare arance), tè, così come pecore, capre, bovini, così come il sughero e gli ulivi. A causa della sua vicinanza alle spiagge mediterranee, la città è una destinazione turistica preferita da molti marocchini, soprattutto in estate. La popolazione era di 380.787 persone nel 2014.

Cose da fare e da vedere a Tetouan:

1. Esplorare la vecchia Madina:

È vero che la medina di Tetouan è una delle più piccole del Marocco, ma è anche una delle più complete del paese. La medina di influenza spagnola, che è rimasta per lo più immutata dal XVII secolo con l’eccezione di alcune riparazioni moderne, è stata designata come patrimonio mondiale dell’UNESCO. La storia del Marocco può essere vissuta in prima persona girovagando per le numerose aree etniche del paese, che includono comunità andaluse, berbere ed ebraiche.

La medina è l’antico centro di Tetouan, ed è fortificata da cinque chilometri di mura con merli e sette porte spettacolari. La città fu distrutta dagli spagnoli nel 1400, e fu poi ricostruita dai mori islamici che vi erano fuggiti dopo la Reconquista del XV secolo, secondo la leggenda. Il loro impatto architettonico può essere osservato nelle bianche case andaluse, che sono rimaste quasi immutate dal XVII secolo, così come nel paesaggio circostante. Artisti e artigiani praticano le loro abilità tradizionali nei souk che sono stati adeguatamente designati, mentre le moschee, le kasbah e il Palazzo Reale sulla piazza Hassan II evocano la grandezza di un’epoca passata.

2. Il Museo Archeologico

Il Museo Archeologico, situato nel centro della città, espone oggetti portati alla luce in antiche città del Marocco settentrionale. Questo contiene Tamuda, una città romana situata appena fuori Tetouan. Monete puniche, strumenti di bronzo, figure del I secolo e iscrizioni in pietra libico-berbera sono tra gli oggetti della collezione, che sono divisi in periodi preistorici e pre-islamici. I pezzi forti includono un mosaico romano delle Tre Grazie e una figura sumera dissotterrata vicino all’odierna città di Asilah. Passa un po’ di tempo nel giardino del museo, dove puoi scoprire i mosaici di Lixus, una città romana, tra oggetti islamici e pietre funerarie.

Prima della fondazione di Tetouan nel XV secolo, due città crebbero e crollarono sul terreno della città. Il Museo Archeologico è impegnato a scoprire la storia dell’antica Tetouan, esponendo manufatti sorprendenti che raccontano ai viaggiatori il passato della città. Monete antiche, ceramiche, mosaici e iscrizioni antiche sono solo alcuni degli oggetti che troverete in questo museo. Aperto dalle 9 alle 16:30 da mercoledì a lunedì.

3. La chiesa di Iglesia de Bacturia

Oggi, l’influenza spagnola di Tetouan può ancora essere sentita fortemente, e da nessuna parte questo è più evidente che nella sua unica chiesa sopravvissuta, la Iglesia de Bacturia.

La cattolica romana Iglesia de Bacturia è la chiesa solitaria di Tetouan, una rarità in una nazione nota per le moschee. La chiesa, che fu eretta nel 1917, è ancora in uso oggi. In effetti, la città è una delle poche in Marocco dove si possono sentire le campane della chiesa che suonano il richiamo alla preghiera insieme alla chiamata del muezzin. Vi si tengono ancora funzioni regolari. Hai la possibilità di partecipare alla messa quotidiana alle 19:00 o alle 11:00 di ogni domenica.

4. Visitare il centro artigianale Dar Sanaa

Tetouan è nota per la sua eredità creativa, e nessun luogo lo esemplifica meglio di Dar Sanaa, l’antica scuola di arti e mestieri della città. La struttura, che si trova vicino all’entrata orientale della medina, Bab el-Okla, è un superbo esempio di architettura neo-araba. All’interno, un certo numero di studi permette ai visitatori di vedere gli artisti locali lavorare su tecniche che sono state raffinate nel corso degli anni. La pittura su legno, il ricamo, l’intarsio e la produzione di mosaici zellij sono tra questi. Se il lavoro dei maestri vi ispira, potete comprare le loro opere qui o nei souk della medina.

Questo centro artigianale, situato appena fuori Bab el-Okla in una splendida struttura ispano-moresca, fu fondato nel 1919 dal famoso pittore italiano Mariano Bertuchi con l’obiettivo di conservare la storia artistica ispano-moresca di Tetouan. Dar Sanaa offre ora una varietà di lezioni di arti tradizionali marocchine. Si può conoscere la cultura artistica locale di Tetouan visitando la magnifica struttura con i suoi studi e l’attraente cortile. Da sabato a giovedì dalle 8:30 alle 14:30, e venerdì dalle 8:30 alle 11:30.

5. Museo d’arte moderna

Tetouan è nota per avere una vivace comunità creativa, quindi è giusto che uno dei due musei d’arte contemporanea del Marocco sia situato in questa città. Il Museo d’Arte Moderna di Tetouan è ospitato in una bellissima vecchia stazione ferroviaria costruita nello stile dell’architettura andalusa. Presenta una collezione permanente di arte moderna marocchina e una serie di mostre temporanee.

È importante notare, tuttavia, che l’ingegnosità della città non si limita alle arti e ai mestieri del passato. Tetouan è anche sede di uno dei due soli musei d’arte contemporanea del Marocco, l’altro dei quali si trova nella capitale Rabat, anch’essa situata nella città di Tetouan. Il museo, che si trova in una storica stazione ferroviaria che un tempo fungeva da collegamento ferroviario tra l’enclave spagnola di Ceuta e il resto del mondo, è uno spettacolo da vedere di per sé. All’interno delle mura simili a quelle di un castello, scoprirete cinque sale di esposizione che presentano una collezione permanente della più grande arte contemporanea e della scultura di tutto il Marocco, comprese opere di artisti internazionali. Il museo è aperto dalle 9:00 alle 17:00 dal martedì al sabato.

6. Museo di etnografia:

Quando si visita il Marocco, uno dei modi migliori per conoscere la storia e i costumi del paese è quello di dare un’occhiata alle collezioni più preziose degli antichi villaggi del paese. È possibile vedere un’ampia varietà di manufatti nelle molte sale di questo grande museo, che vanno dai cuscini ricamati a mano ai cesti intricatamente decorati, armi, artigianato e accessori tradizionali per il matrimonio, tra le altre cose.

Il Museo Etnografico, che si trova adiacente a Dar Sanaa ed è situato nel castello del sultano Moulay Abderrahman, fu costruito nel XIX secolo. Dedicato alla storia e alla cultura di Tetouan e che espone una meravigliosa collezione di costumi, gioielli, ricami, strumenti, armi e mobili nelle tipiche camere tetouani, il museo è un must per chiunque visiti la città. Nella cucina, si può gustare il cibo tradizionale locale, e la Sala del Trousseau è un punto di forza particolare. In tutto il museo, l’opulento processo del matrimonio Tetouani è ritratto attraverso una meravigliosa collezione di casse nuziali e biancheria da sposa, così come l’abbigliamento cerimoniale.

7. Esplorare la costa

In soli 20 minuti, si può essere al mare, dove si possono esplorare le numerose città di pescatori, i porti e le località balneari che la zona ha da offrire. Smir Laguna, che si trova nelle vicinanze, serve da scalo per migliaia di uccelli migratori. Tamuda Bay è uno sviluppo di lusso con hotel a cinque stelle, strutture per il benessere e spiagge dorate. La località balneare di M’diq è una destinazione popolare per i locali e i turisti, grazie al suo lungomare e agli eccellenti ristoranti di pesce. Il Royal Golf Club, che ha 18 buche, si trova a Cabo Negro. Gli amanti del brivido possono invece dedicarsi ad attività come jet-skiing, windsurf, pesca d’altura e immersioni subacquee, mentre gli amanti della storia apprezzeranno Martil, il porto di Tetouan, che in passato serviva come nascondiglio dei pirati.

8. Partecipare a un festival annuale

Un numero incredibile di eventi artistici e musicali si tengono ogni anno a Tetouan, molti dei quali sono ispirati al background andaluso della città. Il Women’s Voice Festival, che onora i contributi delle donne marocchine alla scena musicale araba, e l’International Lute Festival, che è una mostra di tre giorni dei migliori artisti di liuto del mondo, sono due degli eventi annuali più importanti della città. Tetouan è anche la città che ospita il Festival Internazionale del Fumetto dal 2004. Il Festival del Cinema Mediterraneo di Tetouan è, senza dubbio, il più noto dei festival.

9. Escursioni sulle montagne del Rif

Le adiacenti montagne del Rif offrono possibilità per tutti i tipi di attività audaci all’aperto, tra cui escursioni, mountain bike, speleologia e canyoning. Il Parco Nazionale di Talassemtane inizia appena fuori Chefchaouen e comprende un panorama di picchi torreggianti e canyons. L’ambiente caratteristico del parco, fatto di abeti marocchini e pini neri, ospita 35 specie animali, tra cui il macaco di Barberia, in via di estinzione. Gli amanti degli uccelli dovrebbero tenere d’occhio la bella aquila reale, spesso avvistata mentre cavalca le termiche sopra il parco. Talassemtane si trova a 2,5 ore di viaggio da Tetouan ed è il luogo perfetto per un’escursione notturna in campeggio.

10. Viaggiare a Chefchaouen per una gita di un giorno

Tetouan è anche un eccellente punto di partenza per vedere altre attrazioni nel nord del Marocco, come il villaggio di Chefchaouen. Con le sue case blu cielo e la pittoresca medina acciottolata, Chefchaouen è un’enclave di artisti rilassati dotata di una vista mozzafiato sulle montagne e una pittoresca medina acciottolata. Come Tetouan, Chefchaouen è stata un rifugio per gli immigrati musulmani ed ebrei in fuga dalla Reconquista spagnola durante il XV secolo, e molti dei monumenti più famosi della città possono essere fatti risalire a questo periodo. Conserva i tuoi ricordi della kasbah, della Grande Mosquée e dei bastioni della medina prima di abbandonarti al cibo locale o allo shopping di oggetti artigianali nei souk della città.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Open chat
Viaggiando presto in Marocco?
Ciao! Lasciateci pianificare il vostro tour in Marocco con esperti!